massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Estate Ragazzi. J'accuse di Musetti (La Destra)

"Continuano le somme urgenze. Altri 150 mila euro per Estate Ragazzi. E le gare d'appalto?"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

La storia delle somme urgenze non si limita al solo ufficio lavori pubblici che nelle scorso anno era riuscito ad affidare opere pubbliche per circa due milioni di euro ad aziende senza alcun bando di gara.

Un altro settore che decide  a propria discrezione seza nessuna regolare gara d'appalto è quello della cultura. Fra simposi e biennali, vedere una regolare presentazioni di offerte è praticamente una cosa impossibile. Si era arrivati addirittura a confidare alla Fondazione Cassa di Risparmio il potere di aggiudicare le opere degli allestimenti per le ultime iniziative, come quella della biennale, per evitare di dover di bandire gare per i singoli servizi. Ora, arrivato il periodo estivo si inizia a progettare la famosa "estateRagazzi" e i metodi sono sempre gli stessi. Ogni anno, con la scusa che i soldi si sono trovati all'ultimo momento, il Dirigente Ildo Fusani ha deciso che non si avrebbe abbastanza tempo per fare gare d'appalto e quindi sarà lui a censire le associazioni ed aziende presenti nel territorio e a confidargli il servizio. Tutto a indiscrezione del dirigente che, come ogni anno, continua a perseguire la strada del "qui comando io". Il servizio è stato anche ridotto di due settimane, per la solita storia della mancanza di fondi residui, ma nessuno a pensato che mettendo i lavori in appalti regolari si sarebbe ottenuto il solito risultato con minori esborsi. Infatti non parliamo di pochi spiccioli, ma di circa 150 mila euro che solitamente tendono a lievitare durante il servizio. Per quale motivo si continua costantemente a confidare servizi e opere pubbliche a piacimento dei dirigenti del nostro Comune? Perchè non si fanno le gare d'appalto che servono a garantire la trasparenza e il risparmio per l'ente pubblico? I soldi vengono gestiti come una cosa privata, a discapito di tutti i cittadini che pagano le tasse e che sono costretti a subire nuovi balzelli per garantire che questo sistema continui ad ingranare senza alcun problema. Vogliamo chiarezza, e la vogliamo subito. Il settore Cultura ancora non si è degnato di darci alcun documento sulle somme urgenze che ha deliberato nello scorso e in quest'ultimo anno. Attendiamo speranzosi, certi che sarà d'interesse anche della Procura acquisire questi atti.

Consigliere Gianni Musetti Segretario Nazionale GIOVENTU' ITALIANA

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito