massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Superbonus 110%: nuovo servizio FENAPI Massa Carrara

Possibilità di ristrutturare casa a costo zero
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Migliorare la prestazione energetica della propria abitazione non significa solo aumentarne il valore, ma anche risparmiare sulle bollette e avere una miglior qualità della vita in generale!

 

La necessità di rilanciare l’economia dopo l’emergenza Covid-19 ha portato nei mesi scorsi alla grande opportunità del Super Ecobonus, la maxi agevolazione fiscale che permette di riqualificare gli edifici detraendo il 110% delle spese. Ma quali sono i punti fondamentali da conoscere sul Superbonus 110%?

 

A fine lavori la prestazione energetica dell’immobile deve migliorare di almeno due classi e se ciò non possibile (ad esempio per gli immobili storici), la classe di approdo deve essere almeno di un grado superiore a quella di partenza. Al fine di verificare il salto di classe, è necessario richiedere ad un tecnico abilitato la redazione di un Attestato di Prestazione Energetica dell’immobile prima dei lavori e uno dopo i lavori.

 

Il decreto definisce degli interventi “trainanti”, che riguardano l’isolamento termico dell’immobile (cappotto) e gli impianti di climatizzazione (caldaie, pompe di calore). Almeno uno di questi interventi deve necessariamente essere effettuato per avere accesso al Superbonus.

 

L’immobile oggetto di riqualificazione deve necessariamente essere conforme sotto il profilo edilizio ed urbanistico. Quindi è necessario verificare che non ci siano abusi o difformità rispetto a quanto registrato in Catasto, richiedendo ad un tecnico abilitato una Relazione di conformità urbanistica e catastale.

 

Possono usufruire dell’agevolazione sia interi condomìni sia abitazioni singole (villette indipendenti e villette a schiera). Si può trattare di edifici esistenti ma anche di demolizioni e ricostruzioni.

 

Dall’agevolazione sono esclusi gli interventi su ville, castelli e case di lusso, corrispondenti alle categorie catastali A1, A8 e A9.

 

Possono richiedere il Superbonus i condomìni, persone fisiche al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, IACP, cooperative di abitazione, Onlus e società sportive. Può fare richiesta del bonus il proprietario, ma anche il nudo proprietario, che è titolare dell’usufrutto, il locatario, il comodatario, purché con il consenso del proprietario.

 

La somma spesa per effettuare i lavori è detraibile in cinque anni. Ma la novità, introdotta dal Decreto Rilancio, è la possibilità generalizzata di optare, in luogo della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto in fattura da parte dei fornitori di beni e servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. Quest’ultimo passaggio è molto importante perché, soprattutto per i lavori di rilevante importo che vanno detratti in 5 anni, il richiedente potrebbe non avere la capienza fiscale necessaria. Per cui è stato previsto che il credito d’imposta possa essere ceduto ad altri operatori, come ad esempio l’impresa stessa che esegue i lavori, ma anche agli istituti bancari, o alle società fornitrici di energia.

 

È necessaria l’asseverazione di un tecnico, estraneo al progetto di riqualificazione, che attesti la rispondenza dei lavori ai requisiti richiesti e la congruità delle spese. Il documento di asseverazione potrà essere richiesto a fine lavori o in corso d’opera e verrà tenuto in considerazione dal professionista abilitato (commercialista, CAF, periti contabili, ecc.) per la redazione del visto di conformità per l’accesso all’agevolazione, detrazione o credito d’imposta, da trasmettere all’Agenzia delle Entrate.

 

Considerata la complessità dell’opportunità la Fenapi di Massa Carrara ha istituito uno specifico servizio con il coinvolgimento di tecnici professionisti per supportare gli interessati alla predisposizione della pratica ai fini del Super Bonus 110.

 

Per informazioni e assistenza:

Massa, Via Aurelia Ovest, 139 (Area ex Olivetti - vicino alla rotonda Aurelia / Via Oliveti)

Carrara, Via 7 Luglio,4 (di fronte agli Uffici Tributi comunali e laterale alla Chiesa del Carmine)

Montignoso in Via Roma, 109

Telefono centralino: 0585 74931

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito