massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Massa

Menchini (Alternativa Civica): "Saluto allusivo e accattonaggio fastidioso, la morale dell’amministrazione Persiani diventa legge"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

 

Le modifiche apportate dall’attuale amministrazione al Regolamento di Polizia Urbana appaiono più il frutto della volontà di collezionare l’ennesimo slogan pubblicitario che quello di portare ordine e decoro alla città.

 

Il dubbio nasce spontaneo per due circostanze: l’atto è stato modificato all’ultimo salto (nonostante i consiglieri, pagati appositamente dalla cittadinanza, ci stessero lavorando da mesi, commissione dopo commissione) e le nuove norme, anziché indicare chiaramente quali condotte saranno sanzionabili, indicano “alla rinfusa” una serie indefinita di comportamenti che da oggi in poi saranno vietati al cittadino e al turista, il tutto quasi più  in nome di una censura morale, evidentemente ben radicata nella maggioranza dell’amministrazione Persiani che ci pare svolga un’azione di governo molto più vicina alla destra estrema di quanto dichiarato ai cittadini prima del voto del giungo 2018, che di una effettiva necessità.

 

Per fare qualche esempio, si legga l’articolo 10 dove l’amministrazione impone che venga punita  qualsiasi forma di accattonaggio “comunque fastidiosa per le persone”, oppure l’art. 12, dove l’amministrazione afferma che verrà ritenuta prostituzione “il saluto allusivo” e “qualsiasi ulteriore atteggiamento o modalità comportamentali, incluso l’abbigliamento, suscettibili di ingenerare la convinzione che la persona stia esercitando la prostituzione”.

 

Ebbene, il risultato dell’utilizzo di espressioni così generiche, dettate in spregio di uno dei principi cardine del nostro ordinamento giuridico, ossia la doverosa chiarezza e precisione delle norme sanzionatrici che non possono assolutamente  lasciare spazio ad interpretazioni soggettive (principio, crediamo, ben noto ad una maggioranza in cui gli avvocati non mancano!),  sarà che ci saranno mendicanti che verranno puniti ed altri no, signorine che verranno scambiate per esercenti la prostituzione ed altre no e tutto dipenderà esclusivamente dalla percezione soggettiva dell’agente che si troverà quel giorno ad accertare la violazione.

 

Non si può che concludere invitando i cittadini a riflettere su questa ennesima dimostrazione di scarsa considerazione dei diritti dalla minoranza consiliare e di mancanza di rispetto nei confronti del lavoro, pagato invano dai cittadini, che le commissioni hanno fatto per mesi e affermando che l’attività regolamentare deve essere svolta con la massima attenzione e competenza affinché la comunità abbia deli strumenti normativi efficaci e adeguati, non potendosi relegare all’attività normativa la mera funzione di propaganda politica. 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito