massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

David Chiappuella (FLI Carrara): "Multinazionali finanziate per milioni di euro dalla regione Toscana in cambio di pochi posti di lavoro"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Durante la presentazione dei 14 progetti strategici per la ricerca e lo sviluppo delle grandi aziende toscane, finanziati con 120 milioni di euro, 61 dei quali versati dalla Regione, il governatore Enrico Rossi ha affermato che i nuovi posti di lavoro creati da questo piano di investimenti saranno 109. Secondo il presidente Rossi, inoltre, per ogni nuovo posto nel settore della ricerca se ne attiveranno almeno altri 7 in settori direttamente o indirettamente connessi. Se le cose stessero davvero così, significherebbe che in totale i nuovi impieghi previsti sarebbero poco più di 760. A questo punto, però, sorge spontaneo chiedersi come sia stato possibile da parte dell’ingegner Giuseppe Baccioli, presidente di Assindustria apuana e direttore dello stabilimento del Nuovo Pignone di Massa, affermare pubblicamente che gli assunti nel nuovo impianto industriale della sua società a Carrara saranno complessivamente 250 e precisamente 50 per ognuno dei 5 moduli da costruire. Se ciò fosse vero, infatti, resterebbero per gli altri 13 nuovi progetti industriali toscani poco più di 510 posti di lavoro. Tutto ciò, tradotto in parole povere, significherebbe la miseria di meno di 40 nuovi impieghi per ogni progetto, un numero del tutto insignificante rispetto all’enorme investimento di milioni di soldi pubblici effettuato dalla Regione. A questa cifra, già spropositata, vanno poi aggiunte anche le spese per l’adeguamento di infrastrutture già esistenti ad esclusivo vantaggio dei nuovi insediamenti industriali, le quali spesso saranno a carico della pubblica amministrazione. Questo, ad esempio, è il caso del ponte sul Carrione a Marina di Carrara, che dovrà essere rafforzato per una spesa di circa 700mila euro al fine di garantire il passaggio al porto dei manufatti assemblati nel nuovo stabilimento del Pignone. Il 70% di questi denari verrà versato dalla Regione, mentre la restante parte sarà a carico del Comune di Carrara. La cosa più grave è che tutto questo avviene mentre il Nuovo Pignone riceve già contributi regionali per 6 milioni e 589mila euro per lo sviluppo dei suoi progetti. E’ giusto che il denaro dei contribuenti continui ad essere utilizzato per favorire multinazionali che fatturano utili per milioni di euro anziché per opere di pubblica utilità come scuole, ospedali, strutture per i giovani e servizi sociali? Il principio che anima i nostri amministratori, sia a livello locale che regionale, sembra proprio essere quello di svendere il territorio alle multinazionali per consentire loro di fare affare affari d’oro in cambio di pochissimi posti di lavoro, aprendo le porte ad ogni tipo di produzioni, anche pericolose, senza curarsi del rispetto per l’ambiente e la salute dei cittadini.   

David Chiappuella

Portavoce FLI Carrara

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito