massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Massa

La Mosti contro il declassamento del rifugio Aronte

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Le cave lì sono chiuse (o verranno riaperte?) quindi è ancora più sbagliata questa decisione. Mentre si parla di ambiente, di tutela, di manutenzione, l'attuale amministrazione va dalla parte inversa, perché "tanto a chi interessa un rifugio bivacco che non si capisce bene né da chi è frequentato né cosa offre né quanti posti ci sono?". Ma qualcuno di questa maggioranza è stato lassù almeno una volta? Il Bivacco Aronte è storico, è stato il primo in assoluto ad essere costruito nelle nostre Alpi Apuane, ed è quello situato più in alto in un luogo incantevole (ormai completamente modificato dall’attività estrattiva) . È situato appunto nel comune di Massa a breve distanza dal Passo della Focolaccia, che si trova tra la Tambura ed il monte Cavallo. È dominato dalla Coda del Monte Cavallo e dalla bella Punta Carina. È raggiungibile da Resceto e da Forno nel versante massese delle Apuane e da Campocatino e da Gorfigliano nel versante garfagnino. Sapete perché si chiama così? Aronte è l'indovino citato da Dante nella Divina Commedia (Inferno: Canto XX vv 45-52): “Aronta è quei ch’al ventre lì s’atterga/ che nei monti di Luni, dove ronca/ lo Carrarese che di sotto alberga,/ ebbe tra’ bianchi marmi la spelonca/ per sua dimora onde a guardar le stelle/ e’l mar non li era la veduta tronca” È uno sbaglio questa decisione, e anche se si può pensare che la la nostra città ha problemi più importanti, non dobbiamo sminuire l'importante della tutela dei nostri monti.

 

Elena Mosti

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito