massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Marina di Carrara

Venerdì al Planetario si parla di Copernico

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

L’incontro di questo venerdì, 16 ottobre, ore 21,15, al planetario partirà da un tema storico solo apparentemente contraddittorio: “Copernico: un famosissimo sconosciuto”. Quasi tutti sanno dell’esistenza di un astronomo di nome Niccolò Copernico, in molti sanno che fu il primo (in epoca moderna) a (ri)proporre che tutti i corpi del Sistema Solare (Terra compresa) girassero attorno al Sole e non alla Terra. Ma per quasi tutti la conoscenza finisce li. Nessuno, o quasi, sa della sua vita (trascorsa in gran parte in un territorio di confine all’interno dell’attuale Polonia), che fosse di famiglia tedesca, che fosse un canonico sempre in cerca di barcamenarsi nei precari equilibri di un territorio che passava spesso da una religione o da un dominio all’altro, che sia vissuto per 5 anni circa in Italia (ove si laureò a Ferrara, in diritto canonico, ma apprese anche le nozioni astronomiche più avanzate all’epoca).

 

A far luce sulla sua figura e su come possa essere arrivato alla sua ipotesi “rivoluzionaria” è dunque destinato la prima parte dell’incontro per passare poi alla visione delle stelle sotto la cupola del planetario (con possibilità di osservare cieli di ogni epoca e località della Terra) e, meteo permettendo, il riconoscimento delle costellazioni all’esterno e con l’osservazione, al telescopio, dei pianeti Giove, Saturno e Marte e dei principali oggetti celesti che brillano nel cielo di questo periodo.

 

Ricordiamo che il planetario ha sede in uno dei locali dell’area della scuola primaria del Paradiso, in via Bassagrande 47 a Marina di Carrara e che, come già successo in lezioni precedenti, qualora le prenotazioni superassero il limite di posti disponibili imposto dalle misure anti-Covid, potrà essere realizzata una replica della lezione stessa la domenica sera successiva.

 

Ricordiamo infine che in questo periodo di misure Anti-Covid, l’accesso può avvenire solo su prenotazione obbligatoria da effettuarsi via whatsapp, sms o telefono (al numero 333-1731533), o via mail all’indirizzo del planetario stesso: [email protected] . Il dettaglio delle misure preventive applicate è visionabile sulla home page del sito www.astroflimasessi.it

 

Nell’immagine: la ricostruzione del possibile aspetto di Copernico al momento della morte (avvenuta nel 1543 all’età di 70 anni) a partire dalle ossa rinvenute circa una diecina di anni fa, in occasione della traslazione dalla sua tomba anonima ad una più dignitosa all’interno del duomo di Frombork ove era vissuto negli ultimi anni e dove morì il 24 maggio 1543, secondo una leggenda poco dopo aver ricevuto una delle prime copie a stampa del suo libro più celebre “De revolutionibus orbium coelestium”.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito