massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Inquinamento area ex Farmoplant: l'appello di alcune associazioni ambientaliste

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

I risultati delle analisi, effettuate dalla Sogesid SpA - società in house e soggetto che ha attuato lo studio ambientale in corso e che ha in carico i successivi interventi previsti di bonifiche, Sogesid opera per conto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) – i risultati delle analisi e delle caratterizzazioni sono comparsi sulla stampa e successivamente pubblicati nel sito dell’ARPAT, dati che hanno riportato tristemente alla luce gli esiti di uno scempio ambientale di oltre 40 anni.

 

Un disastro annunciato, quello dell’area ex Farmoplant - dovuto a insediamenti produttivi inquinanti e ad un’imprenditoria senza scrupoli, alle negligenza delle Istituzioni e delle Autorità competenti nella vigilanza, all’incapacità e mancanza di lungimiranza politica nel saper fronteggiare adeguatamente la tutela del territorio in tutte le sue dimensioni. Per tutto ciò i cittadini pagano ed hanno pagato non solo in termini di salute (es. alta incidenza di tumori) ma anche in termini di negazione a poter fruire a pieno di un territorio in cui sono nati e cresciuti, arrecando danno anche all’economia locale.

 

Oggi, Massa Carrara ha conquistato un record: quello di figurare tra i 42 siti d’interesse nazionale (SINSIR) ad alto ed esteso inquinamento ambientale che sono stati individuati e perimetrati con decreto del MATTM, d’intesa con le regioni interessate. “I siti d’interesse nazionale, ai fini della bonifica, sono individuabili in relazione alle caratteristiche del sito, alle quantità e pericolosità degli inquinanti presenti, al rilievo dell’impatto sull'ambiente circostante in termini di rischio sanitario ed ecologico, nonché di pregiudizio per i beni culturali ed ambientali. (Art. 252, comma 1 del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii. - Fonte I.S.P.R.A.).

 

Dopo tanti anni di irresolutezza e di indugi, i cittadini prendono atto che si è passati alla seconda fase dello studio in cui si analizzeranno le acque e le falde per passare poi, finalmente, alla progettazione delle operazioni di bonifica per la quale sono stati stanziati oltre 25 milioni.

 

http://www.sogesid.it/it/comunicazione/news/massa-carrara-parte-la-fase-...

 

http://www.arpat.toscana.it/notizie/comunicati-stampa/2019/la-falda-del-...

 

ALLA LUCE DI QUESTE ESPERIENZE I SOGGETTI FIRMATARI CHIEDONO ALLE ISTITUZIONI COMPETENTI:

 

1. di poter partecipare con una rappresentanza dei cittadini (un tecnico) alla Commissione per lo studio e le successive bonifiche del SIN-SIR di Massa Carrara.

 

2. di favorire lo sviluppo di un processo partecipativo e di trasparenza coinvolgendo i portatori di interesse costituzionalmente rilevanti (L.R. del 27/12/2007 - “Norme sulla promozione della partecipazione alla elaborazione delle politiche regionali e locali"), che i cittadini declineranno, insieme ad altri soggetti che vorranno partecipare, agli aspetti delle bonifiche SIN-SIR di Massa Carrara e alla promozione di un processo culturale diffuso, anche attraverso la realizzazioni di iniziative congiunte tra istituzioni e cittadinanza (Workshop e altre attività volte alla sviluppo di una coscienza collettiva in materia di prevenzione ambientale e di tutela dei diritti essenziali).

 

3. di rendere costantemente noti tutti i risultati dello studio attuato dalla società SOGESID, pubblicandoli nei siti istituzionali e preannunciando le riunioni istituzionali per favorirne la trasparenza.

 

Associazione per i Diritti dei Cittadini ADiC Toscana - Movimento Consumatori Nazionale – Movimento Consumatori Toscana - Comitato Acqua alla gola - Comitato Cittadini e Ambiente di Massa Carrara - Comitato Acqua di tutti – Comitato cittadini della Partaccia - Forum Toscano dei Movimenti per l’Acqua - Associazione Phoenix Cinematografica

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito