massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Primo fine settimana all'insegna del jazz: parte il Festival MutaMenti

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Il ritorno ad una quasi normalità, spalanca le porte alla seconda sessione 2020 del festival MutaMenti che, rinviata a dicembre a causa delle restrizioni correlate alla pandemia covid 19, verrà realizzata tra l'11 e il 20 giugno 2021.con 6 tappe che toccheranno la Costa e soprattutto la Lunigiana.

 

Si apre quindi il primo weekend di appuntamenti con:

11 giugno ore 21.00, Castello di Terrarossa, LICCIANA NARDI

 

IGUAZÙ ACOUSTIC TRIO

 

Fabio Gianni – pianoforte

Marco Mistrangelo – basso

Alex Battini De Barreiro – batteria e percussioni

 

Il nome del gruppo richiama alla mente le favolose cascate situate sul confine tra Brasile e Argentina. Infatti IGUAZÙ ACOUSTIC TRIO nasce proprio da lì, dalla passione per le sonorità del Sud America, in particolare dei paesi con una forte tradizione musicale come Brasile, Cuba, Argentina, Perù e Puerto Rico. Atmosfere e reminiscenze di un’America Latina dove riecheggiano Salsa, Tango, Bossanova e Samba con influenze Nord-Americane (Jazz, Funky, R&B). Un lungo sodalizio e un’amicizia, quella del trio, cresciuta nella condivisione del piacere comune di vivere la musica e rafforzata dalle migliaia di chilometri in tour in lungo e largo per l’Italia, e non solo. Ognuno dei tre ha portato in questo progetto le proprie esperienze e le proprie passioni musicali. Dalle energiche sonorità afrocubane con contaminazioni jazz, ad arrangiamenti personali di cover che fanno omaggio a grandi personalità del latin jazz internazionale.

 

12 giugno ore 21.00, Museo di San Caprasio, AULLA

 

 

DUO FERRARI-ZAMBERLAN

 

Bruno Ferrari - armonica cromatica

Mirco Zamberlan - pianoforte

 

Il duo formato da Bruno Ferrari all'armonica cromatica e da Mirco Zamberlan al pianoforte, apre questo appuntamento del Festival con un repertorio swing composto da classici standard e da canzoni italiane che hanno reso ricco il nostro patrimonio. Si va da Bruno De Filippi a Gino Paoli passando per Gorni Kramer. Non mancano composizioni originali che completano la proposta musicale di questa formazione che da alcuni si anni si esibisce in duo e in formzioni più allargate.

 

ANTONELLA MONTRASIO presenta JONI, AT LAST

 

Antonella Montrasio – voce, dulcimer e piano

 

Joni Mitchell è stata in grado di creare un genere musicale unico, un Folk ispirato da un romanticismo sofferto, lucido e caratterizzato da armonie sospese e ricercate. La più aristocratica delle cantautrici si è fatta strada alla fine degli anni ‘60 in uno scenario tutto al maschile, disarmando il pubblico con una franchezza ed una sincerità davvero coraggiose e fino a quel momento inedite. Diviene così un modello di libertà espressiva, senza inganni, senza difese.

Questo progetto intende accompagnarvi attraverso il periodo artisticamente ed umanamente più fecondo di questa grande musicista, gli anni ‘70, mettendo in risalto la poesia racchiusa nei testi da lei scritti e valorizzata dalla sonorità, quella del Dulcimer, che ha caratterizzato maggiormente la sua opera fin dagli esordi.

 

 

13 giugno ore 21.00, Convento degli Agostiniani, FIVIZZANO

 

DUO BRILLANCE presenta “Classical or Jazz?... That's NOT the question!

 

Davide Nari – saxofoni

Federico Gerini – pianoforte

 

 

Nel corso degli anni il Duo Brillance si è specializzato in un ampio repertorio nel quale stili e linguaggi della musica classica contemporanea si incontrano e fondono con quelli del Jazz, costruendo programmi in equilibrio tra virtuosismo e cantabilità, tra grandi classici della letteratura per sassofono del '900 e rarità, incluse alcune prime esecuzioni di autori contemporanei internazionali. Il Duo si forma a Genova nel 2014, all’interno del Biennio di Specializzazione presso il Conservatorio “N. Paganini”. Nel 2017, vince il Primo Premio Assoluto nella sezione Musica da Camera al Primo Concorso Internazionale “Città di Sarzana”.

Nel 2018 pubblica il primo disco, omonimo, per l’etichetta italiana Ars Publica. Reduce da un tour di concerti e masterclass in Italia e negli Stati Uniti, il duo è impegnato nella prossima uscita del disco Fluxum Temporis, lavoro monografico con brani del compositore Marco Lombardi (Savona, 1960), che uscirà prossimamente per l'etichetta discografica Da Vinci.

 

Diverse anche le attività collaterali:

Il 12 giugno alle ore 15.00 Visita al Castello di Monti Licciana Nardi a cura di Sigeric, mentre alle 18.00 Riccardo Boggi racconterà San Caprasio: il Museo, la Chiesa e la Tomba.

 

Il 13 giugno AlterEco realizza alle ore 17.00 un tour in e-bike alla scoperta delle bellezze di Fivizzano .

 

Per approfondimenti e informazioni visitare www.istitutovalorizzazionecastelli.it/mutamenti, oppure contattare il 3203306192 o scrivere una e-mail a [email protected].

 

Il costo degli spettacoli è €7,00 ed è caldamente suggerita la prenotazione attraverso il modulo on-line su www.istitutovalorizzazionecastelli.it/mutamenti

 

 

Questa seconda sessione del Festival è stata resa possibile grazie al contributo di Fondazione Carispezia nell’ambito del bando “Cultura in Movimento” e grazie alla forza dirompente di tutti coloro che hanno creduto e credono nel significato profondo di un festival provinciale che, partendo dalla bellezza dei luoghi dell'arte e della cultura disseminati sulla provincia di Massa-Carrara e valorizzando l'aspetto meraviglioso della musica jazz, quale musica delle contaminazioni, offre ad un territorio ed al pubblico qualcosa di unico.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito