massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
CASO MASSA-SERVIZI SPA

La Procura di Massa "non conosce la Costituzione".

Vanno sotto processo due dirigenti di Massa - Servizi
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Oggi, nella cronaca locale de "La Nazione", si legge che sono andati sotto processo due dirigenti della società Massa-Servizi SpA per emissione di fatture false (art. 2 dlgs. n 74/2000) e per infedeltà patrimoniale (art. 2634). Il nostro giornale è già diversi anni che si occupa della questione oggi tornata alla ribalta. C'e' un'aspetto della vicenda che rimane inspiegabilmente ancora non sanzionato. Come fa il Comune di Massa a costituirsi parte civile definendosi parte danneggiata, quando ad oggi, non ha ancora spiegato alla collettività massese come abbia potuto costituire la società Massa-Servizi in palese violazione dei principi della trasparenza tutelati ed esaltati dall'art. 97 della Costituzione. In altri termini, il Comune di Massa ci deve ancora spiegare con quale criterio abbia potuto costituire una società con un soggetto economico, quale la società Ariete SpA, i cui soci erano due fiduciarie. Cioè, soggetti, ignoti alla collettività. Come è possibile tollerare che il bene pubblico possa essere sottratto al legittimo controllo dei suoi soci: i cittadini. Tutto questo è davanti agli occhi degli organi inquirenti e giudicanti che ancora una volta, per non colpire l'amministrazione pubblica, preferiscono indagare e mandare sotto processo, un  "probabile braccio operativo" di una volontà e una gestione illegale quale quella intrapresa dall'amministrazione locale. 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito