massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

La denuncia di Gioventù Italiana (La Destra) e Giovane Italia (PdL) Massa Carrara: treni "universitari" sovraffollati, situazione insostenibile

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia
"Una situazione insostenibile e intollerabile, oltre che ingiusta e pericolosa". Le migliaia di studenti universitari che da La Spezia a Viareggio, passando da Massa e Carrara, definiscono in questo modo lo stato dei treni mattutini che ogni mattina raggiungono Pisa, dove i suddetti si recano per frequentare le lezioni nei rispettivi atenei, fermandosi anche a Sarzana, Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore e Torre del Lago..
Treni sempre più stracolmi, non solo per quel che riguarda i viaggi di andati, ma anche per quelli di ritorno, cioè da Pisa verso La Spezia, nella tarda mattinata. E la situazione non migliora certo a seconda degli orari: dal convoglio delle 6.56 del mattino, a quello delle delle 7.02, delle 7.31 fino a quello delle 8.48, una volta giunti alla stazione di Carrara Avenza i vagoni sono già tutti pieni, e per tutti colori che da intendono salire da Massa a Torre del Lago (e parliamo di migliaia di ragazzi) la possibilità è solo quella di farsi tutto il viaggio in piedi, pressati come sardine, con un'aria irrespirabile e l'assenza di agganci a cui reggersi in occasione delle frenate.  Per citare un esempio, sul treno delle ore 8.48, martedì scorso si è arrivati al numero di ventinove persone accalcate nell'esiguo spazio di 1,5m x 2m, senza contare tutti coloro che si erano distribuiti, ovviamente in piedi, lungo i corridoi del vagone. Una situazione assurda e che ha ben poco a che fare con quello che dovrebbe essere un "servizio di utilità sociale" come quello delle Ferrovie dello Stato. Non è stato difficile notare, per i tanti studenti che affollano i treni mattutini, che rispetto allo scorso anno sono stati tolti almeno due o tre vagoni per convoglio. Il motivo? Totalmente sconosciuto, considerando soprattutto il fatto che i treni in questione, proprio perché frequentati dagli studenti, sono i più affollati. A sostegno delle nostre ragioni, e con "nostre" intendiamo chiaramente quelle di tutti gli studenti coinvolti, chiediamo ad ogni organo di stampa locale di inviare un proprio giornalista presso la stazione di Massa in un orario compreso tra le 7 e le 8.45, per verificare personalmente lo stato in cui tanti ragazzi sono costretti a spostarsi, e non certo per gite di piacere, ma per studiare o lavorare.  Di fronte al costante aumento delle tariffe imposto dalle Ferrovie dello Stato, riteniamo inconcepibile che i convogli più frequentati siano quelli più penalizzati in termini di numero vagoni passeggeri: chiediamo che la stampa ci ascolti, affinché le istituzioni competenti prendano atto di uno stato che gli studenti della nostra città - così come quelli di tante altre che si trovano nelle medesime condizioni - non possono più tollerare.
 
Gioventù Italiana Massa (La Destra)
Giovane Italia Massa (Popolo della Libertà)
Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito