massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Scuola

Tagli organici: la posizione della Consulta Comunale per la Disabilità di Massa

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Nonostante il Ministro Azzolina avesse assicurato il mantenimento degli organici delle scuole, è stato annunciato per il nostro territorio un taglio di 34 posti dall'ufficio scolastico regionale di Firenze, emanazione del Ministero dell'istruzione: taglio iniquo che come Consulta delle disabilità del comune di Massa non possiamo che disapprovare, considerato che per altre provincie toscane si prevede invece un potenziamento di posti. Questa decisione causerebbe ancora una volta la creazione di classi pollaio, dove lo strumento per eccellenza resterebbe la didattica a distanza, che non garantisce istruzione, educazione, formazione e inclusione: solo la vicinanza personale può garantire il successo scolastico di tutti gli alunni, specialmente dei diversamente abili che, con le loro famiglie, tanto hanno sofferto in questo periodo di pandemia. Pensiamo a quegli alunni con disturbi di apprendimento o con bisogni educativi speciali che necessitano di tornare a scuola "in presenza" per riprendere il percorso interrotto senza penalizzazioni. 

 

Abbiamo saputo che, a fronte dei tagli annunciati, in alcune scuole non tutte le classi prime richieste potranno essere garantite a danno dei ragazzi diversamente abili iscritti.

 

Le classi "pollaio" inoltre metteranno a serio rischio la salute degli alunni diversamente abili, spesso dotati di un sistema immunitario fragile. Sarà dunque necessario, alla ripresa delle attività nelle scuole che venga garantito il rispetto della normativa anti covid-19 e una attenzione alle condizioni dell’edilizia scolastica e della distribuzione delle scuole nel nostro territorio, caratterizzato da una particolare condizione geomorfologica.

 

Le classi speciali sono state eliminate negli anni '70, non vogliamo che si rischi di regredire perchè incapaci di garantire i diritti fondamentali ai ragazzi più fragili: non sono figli di un dio minore ma hanno bisogno di tutele che solo una scuola inclusiva può dare.

 

È necessario che tornino ad essere valorizzate le figure dei docenti, anche precari, insostituibili da qualsiasi strumento tecnologico: è giusto che gli sia garantito il diritto al mantenimento del posto di lavoro. La didattica a distanza non deve sostituire il rapporto essenziale docente/alunno, specialmente per gli alunni diversamente abili.  

 

In forza di queste considerazioni è essenziale che siano rivisti e potenziati gli organici della provincia da parte dell'ufficio scolastico regionale, in base ai reali fabbisogni evidenziati dai dirigenti scolastici, dalle associazioni dei genitori, dall'ambito territoriale di Massa-Carrara, in modo da garantire una didattica in sicurezza senza turnazioni o attività a singhiozzo, dove l’inclusione sia elemento centrale. 

 

Intraprenderemo tutte le vie possibili da seguire, rivolgendoci alle istituzioni del territorio affinchè la nostra voce arrivi all'ufficio scolastico regionale e al Ministro della pubblica istruzione Lucia Azzolina per impedire che si consumi l’ennesimo sfregio a danno del diritto all’inclusione e all’istruzione di tutta la popolazione scolastica della nostra città e della nostra provincia."

 

 

Consulta Comunale per la Disabilità

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito