massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Consiglio Provinciale: approvato il rendiconto 2021

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Ammonta a 11 milioni 485 mila 539 euro l’avanzo di amministrazione della Provincia di Massa-Carrara: è quanto risulta dalla delibera di approvazione del rendiconto di gestione del 2021 che il Consiglio Provinciale ha approvato nel corso dell’ultima seduta con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario della minoranza presente in aula.

 

Il rendiconto 2020, lo ricordiamo, si era chiuso con un disavanzo di 529 mila 327 euro per effetto dei rilievi che la Corte dei conti relativi ai rendiconti che del 2015 e 2016 che avevano prodotto un disavanzo per circa 2 milioni di euro al 31 dicembre 2019 e rispetto al quale nel settembre 2020 il consiglio provinciale aveva approvato il ripiano in tre annualità dal 2020 al 2022: nel novembre 2021, invece, il consiglio provinciale con una variazione di bilancio aveva anticipato la quota di ripiano prevista per il 2022 al bilancio 2021, riportando quindi i conti in pari.

 

Vediamo come si suddivide l’avanzo della gestione 2021  nelle quattro parti che lo contraddistinguono: abbiamo innanzitutto la parte accantonata (888 mila 959 euro) che è formata dai crediti di dubbia esigibilità (137 mila 509 euro), dal fondo rischi per le spese legali (490 mila euro) e dall’accantonamento per gli incrementi contrattuali dei dipendenti (261 mila 450 euro).

 

La seconda parte dell’avanzo è costituita dall’avanzo vincolato (8 milioni 576 mila 146 euro) che è formato da finanziamenti previsti da leggi e principi contabili, da trasferimenti da altri enti e da mutui: somme che, in questo caso hanno un vincolo di destinazione.

 

La terza parte invece riguarda l’avanzo per gli investimenti (1 milione 159 mila 918 euro) ed è costituita dalle entrate in conto capitale che non hanno un vincolo di destinazione: somme, quindi che risultano non spese e per le quali l’amministrazione ha la possibilità di sceglierne la destinazione applicandole alle spese per gli investimenti nel bilancio 2022. Infine abbiamo l’ultima parte, chiamata avanzo disponibile (860 mila 515 euro) che è quella che l’amministrazione, sempre con scelta discrezionale, potrà applicare alla spesa corrente nel bilancio 2022.

 

Sul rendiconto, come detto, si è registrato il voto contrario dei due consiglieri presenti del gruppo Cambiamo Massa Carrara, che, con la dichiarazione del consigliere Bruno Tenerani, hanno motivato la loro scelta per la consistenza dell’avanzo che “ha determinato cifre che avrebbero potuto spendersi in corso d’esercizio”. A questa osservazione ha poi risposto il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti, evidenziando il fatto che, come spesso accade, l’avanzo si è determinato anche per il fatto che certi finanziamenti si sono resi disponibili solo verso la fine dell’anno e che quindi è impossibile per qualsiasi amministrazione poterli spendere entro il 31 dicembre.

 

Provincia di Massa-Carrara

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito