massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Omaggio a Dante Anniversario della sua scomparsa dall'artista versiliese-apuana Laura Lorenzini Nadine

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Uno spettro, la notte, la luna, il tormento di un'anima. Il dramma della nobildonna senese Pia de' Tolomei risalta in tutta la sua umana tragicità nel coinvolgente carboncino su carta dedicatole dalla promettente giovane disegnatrice e fotografa toscana Laura Lorenzini Nadine proprio in occasione del 700° Anniversario della scomparsa di Dante Alighieri.

 

Il Sommo Poeta, infatti, rese immortale Pia de' Tolomei nel suo 'Purgatorio' dove l'anima angosciata viene collocata precisamente nell'Antipurgatorio. Si rammentano i celebri versi danteschi:

 

..ricorditi di me, che son la Pia;

Siena mi fé, disfecemi Maremma:

salsi colui che ‘nnanellata pria

disposando m’avea con la sua gemma..

 

 

La Pia, che dovette sopportare l'isolamento in Maremma dopo essere stata bandita da Siena, è rappresentata da Laura Lorenzini come un'entità spettrale che vaga in una notte di luna nera, o luna coperta, sulle rive di un fiume.

 

L'entità viene rappresentata in nero con una capigliatura mora e un mantello che le copre completamente il corpo. La mano destra si appoggia sotto il mento per tenersi coperta.

 

L'elemento distintivo dell'opera è rappresentato dal fatto che alla Pia, che vaga sofferente e senza meta, mancano le pupille: ha gli occhi vuoti, come se le fossero stati cavati.

 

La luna nera sembra presiedere, nel cielo, al dramma notturno e, con la sua cupezza, pare accompagnare le angosce, i tormenti e le scelte irreversibili dei mortali.

 

In lontananza, si può scorgere un ponte, di epoca medioevale, chiaro riferimento al piccolo ponticello situato a breve distanza da Rosia nel Comune di Sovicille e conosciuto come 'Ponte della Pia'. Proprio in questo luogo, infatti, la giovane moglie di Paganello de' Pannocchieschi, nell'Anno del Signore 1297, sarebbe stata uccisa - per ragioni passionali - dal marito.

 

Pia De' Tolomei venne scaraventata, senza pietà alcuna, giù dall'alta torre e precipitò nell'adiacente strapiombo, in seguito denominato 'Salto della Contessa'.

 

 

Laura Lorenzini 'Nadine' (Viareggio, 1988) ha vissuto parte della sua infanzia e della sua adolescenza a Carrara e raffigura da tempo miti e leggende del passato che arrivano fino a noi a permeare l'immaginario del presente.

 

Molto attenta ai significati esoterici, sviluppa la sua arte legata a miti e leggende popolari, italiane ed europee. Da alcuni mesi si interessa particolarmente alle leggende legate alla Toscana.

 

Alcune significative opere della giovane artista toscana sono: “Matelda”, “La Chimera di Arezzo”, “L'incantatrice”, “La Sirena Apuana”, dedicata al mito della Sirena del fiume Carrione di Carrara, “Il linchetto”, “La Sirena di Viareggio”, “Ecate misteriosa”.

 

Molto particolare, infine, il carboncino su carta intitolato “La magia della Luna, ovvero la leggenda del vampiro di Birmingham”, che intende rievocare una leggenda diffusasi nelle periferie della seconda città inglese famosa, oltre che per le sue gioiellerie e la sua fitta rete di canali, per la cultura legata all'esoterismo.

 

Infine, in occasione del 700esimo anniversario della scomparsa di Dante Alighieri, Laura Lorenzini ha voluto omaggiare e celebrare il Sommo Poeta con un carboncino su cartoncino rosso.

 

 

Nella foto in allegato l'artista Laura Lorenzini Nadine è ritratta a Pietrasanta accanto alla celebre scultura di Giuseppe Veneziano che raffigura un inedito Dante, intento a scrivere la sua Divina Commedia su un Macbook.

 

Nella foto: Laura Lorenzini Nadine a Pietrasanta accanto alla scultura di Giuseppe Veneziano che raffigura Dante intento a scrivere la sua Divina Commedia su un Macbook.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito