massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Tumore al seno metastatico: approda a Massa-Carrara la campagna “È Tempo di Vita”

Pazienti e specialisti si raccontano in diretta Facebook
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

-Martedì 24 maggio dalla Breast Unit di Massa-Carrara collegamento in diretta a partire dalle ore 18.30 sulla pagina Facebook “È Tempo di Vita”

 

-L’oncologo Andrea Mambrini e la psicologa e psicoterapeuta Viviana Fini, insieme ad alcune pazienti, parleranno dell’importanza della comunicazione medico-paziente nel percorso di cura. Un tema estremamente importante nel caso di patologie oncologiche come il tumore al seno, che richiedono un approccio di cura multidisciplinare, che coinvolge non solo l’oncologo ma anche altri professionisti.

 

-Sono circa 800mila le donne italiane che oggi convivono con una diagnosi di tumore al seno, tra queste 37mila con un carcinoma mammario metastatico, ma oggi grazie alle nuove innovazioni terapeutiche la sopravvivenza è aumentata e si può parlare di vera e propria cronicizzazione della malattia. Solo in Toscana si registrano circa 2.000 nuovi casi di tumore al seno ogni anno.

 

 

Milano, 18 maggio 2022 – La campagna “È Tempo di Vita”, promossa da Novartis in collaborazione con l’associazione Salute Donna Onlus, arriva il 24 maggio a Massa-Carrara. Nata con lo scopo di dare un supporto concreto alle donne che convivono con una diagnosi di tumore al seno in stato avanzato e chi sta loro accanto, “È Tempo di Vita” si articola in una serie di iniziative che pongono l’attenzione sulla paziente, il suo vissuto, la sua storia. Tra queste attività si inseriscono anche i “Live Talks”, appuntamenti trasmessi in diretta sulla pagina Facebook di “È Tempo di Vita” e ospitati virtualmente dalle Breast Unit di alcune regioni italiane.

 

Il Dott. Andrea Mambrini, oncologo presso l’Oncologia di Massa-Carrara, farà da padrone di casa dell’evento del 24 maggio e sarà affiancato anche dalla Dott.ssa Viviana Fini, psicologa e psicoterapeuta presso lo stesso centro; insieme tratteranno un tema di estrema rilevanza per chi convive con la malattia: la comunicazione del tumore, in particolare quella tra lo specialista e la paziente. L’iniziativa approda così in Toscana, regione in cui il tumore al seno avanzato interessa oltre 2.000 donne. In questa occasione, accanto al parere degli specialisti, due pazienti racconteranno con coraggio la propria storia e apriranno una finestra di dialogo con tutte le donne che vorranno condividere la propria testimonianza e fare domande.

 

L’avvio e lo sviluppo del processo di cura dovrebbe sempre avere come fondamenta una solida ‘alleanza terapeutica’, che si basa essenzialmente – spiega il Dott. Mambrini, Oncologo presso l’Oncologia di Massa-Carrarasu due grandi punti cardine: la relazione e la comunicazione tra il medico e il paziente. Nel rapportarsi con il paziente, ad esempio, il medico dovrebbe sempre valutare quanto sia necessario spiegare, quanto il paziente sia in grado di capire, quanto voglia o non voglia sapere. Non possiamo infatti forzare una conoscenza a tutti i costi quando, ad esempio, il paziente non è in grado o non vuole comprendere alcune informazioni. Bisogna sempre rispettare ciò che il paziente vuole conoscere.”

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito