massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Marina di Carrara

Venerdì al Planetario: "Gli spettacoli dell'atmosfera" e "M'illumino di meno" 

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Questo venerdì, 1 marzo, alle 21,15 presso il Planetario comunale "A. Masani" di via Bassagrande 47 a Marina di Carrara, incontro pubblico intitolato "Gli spettacoli dell'atmosfera". Fra noi e le stelle si interpone infatti un mezzo sostanzialmente gassoso, l'atmosfera terrestre. Questa normalmente interferisce più o meno pesantemente nell'osservazione degli astri (causando, ad esempio, inquinamento luminoso, nubi, foschia, assorbimento di luce, distorsione delle immagini stellari, pioggia e quant'altro). Per questi motivi gli osservatori astronomici ricercano sempre luoghi con atmosfera il più possibile rarefatta, stabile e serena, senza umidità. L'atmosfera stessa è però anche causa di fenomeni ottici spettacolari. Si pensi, ad esempio, ai colori di un tramonto, agli arcobaleni ed agli aloni, alla distorsione dell'immagine del Sole mentre tramonta, alle aurore polari, ai pareli, ai Sun pillar ecc. L'incontro di questo venerdì analizzerà le cause di questi fenomeni, dando suggerimenti per chi li ricerchi per poter godere di visioni mozzafiato.

 

Sarà inoltre dedicato a una breve presentazione sul fenomeno dell'inquinamento luminoso e del risparmio energetico, in occasione della 15a giornata del risparmio energetico "M'illumino di meno" promossa dalla trasmissione Caterpillar di Radio 2, cui il nostro planetario aderisce annualmente fin dalla sua riapertura nel 2006.

 

Al termine della parte teorica, seguirà l'osservazione dei movimenti degli astri sotto la cupola del planetario per finire, meteo permettendo, con il riconoscimento all'aperto delle costellazioni e osservando al telescopio i principali oggetti che ornano il cielo di questo periodo. Data la capienza limitata dei locali, è gradita la segnalazione della propria partecipazione, via whatsapp, sms o telefono (333/1731533), o tramite l'indirizzo mail del planetario stesso: [email protected]

 

Nell'immagine (ingrandibile con un click): una foto a lunga esposizione presa dal Monte Giogo (nei pressi del Lago del Lagastrello) mostra l'entità dell'inquinamento luminoso della zona costiera apuana. Se sopra i vecchi radar dismessi della ex-base NATO il cielo è nero ed è visibile in tutto il suo splendore la Via Lattea, mano a mano che si va verso le Apuane (riconoscibili in lontananza, subito a destra dell'antenna) il cielo si fa sempre più illuminato e dominato dalle gigantesche "macchie di luce" sopra Massa, Carrara e la costa, e il cielo stesso diventa sempre più sporco, cancellando le stelle.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito