massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Marina di Carrara

Venerdì al Planetario: conosciamo la Luna

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Questo venerdì 29 agosto (ore 21,15), l'incontro  presso il Planetario comunale "A. Masani" di Marina di Carrara, sarà dedicato a: "La Luna: origine e geologia lunare". Del nostro satellite verranno presentate sia le diverse teorie sul come e quando si sia formata, che una breve storia della sua evoluzione, molto più rapida di quella terrestre e da tempo pressoché terminata, al contrario di quanto accade invece al nostro pianeta che è tuttora in lento ma costante divenire. Per terminare poi con una rassegna delle principali caratteristiche superficiali della Luna stessa, a partire da stupende foto di soci GAM o foto recenti di una sonda che ha effettuato la più dettagliata fotografia dell'intera superficie lunare (allo scopo di prepararne una nuova cartografia lunare ad altissima risoluzione ad uso delle previste future missioni che installeranno basi abitate sul nostro satellite). In alcune di queste immagini compaiono anche le strutture di base dei LEM sbarcati sulla Luna, gli strumenti lasciati dagli astronauti delle 6 missioni Apollo sulla superficie lunare, le scie delle loro orme (ponendo così fine, si spera, alle teorie del "complotto" di chi si ostina tuttora a sostenere che l'uomo non è mai andato sulla Luna...). Un'occasione quindi per districarsi un po’ fra la nomenclatura lunare (le cui basi, tanto per cambiare, si devono ad un astronomo italiano, il padre gesuita Giovanbattista Riccioli a metà 1600); per cercare di capire la natura dei crateri lunari, la differenza fra "terre" e "mari", fra crateri primari e secondari ecc. L'incontro, come consueto, proseguirà poi con il riconoscimento delle costellazioni sotto la cupola e, sempre meteo permettendo, nel cielo reale; con la possibilità di osservare al telescopio anche Marte, Saturno e alcuni degli oggetti astronomici più belli che ornano il cielo di questo periodo. Ricordiamo che il planetario comunale è ubicato in via Bassagrande, in uno dei locali della scuola elementare del Paradiso, di fianco all'area della chiesa della SS. Annunziata. Data la capienza limitata dei locali, si suggerisce la segnalazione della propria partecipazione, via sms o segreteria telefonica (333/1731533), o tramite mail a [email protected]

Nell'immagine: un particolare della Luna (siamo nei pressi del polo sud lunare) in una foto di foto Paolo Lazzarotti (GAM)

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito