massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Gestione del territorio a San Carlo

Mangiaracina (FN): Chiediamo spiegazione ed interventi immediati"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Nella giornata di mercoledì 16 gennaio Forza Nuova ha incontrato presso la propria sede provinciale il “Comitato Cittadini San Carlo” per approfondire il tema legato al lavoro ed al turismo. Questo incontro –spiega Francesco Mangiaracina, ...Segretario Provinciale di Forza Nuova- fa parte di una serie di iniziative che ci portano ad incontrare diversi comitati e movimenti cittadini per analizzare nel modo migliore i problemi della città. La situazione lavorativa a San Carlo –continua Mangiaracina- è davvero tragica, l’impianto termale e l’imbottigliamento sono fermi da diverso tempo a causa di numerosissime vicissitudini che hanno portato i lavoratori della SAN CARLO alla cassa integrazione. La nostra -dichiara Pier Paolo Fini, Presidente Comitato Cittadini San Carlo- è una battaglia al fianco dei lavoratori della SAN CARLO, non è possibile che a diversi mesi dalla trattativa “curata” dal sindaco Roberto Pucci, che ha portato la “A. BONINI SRL” all’acquisto della “SAN CARLO”, le cose non siano cambiate. Dopo i mesi di grande sofferenza del 2012 gli operai si sono visti costretti ad accettare la cassa integrazione anche per il 2013. Il sindaco Pucci –aggiunge Fini- qualche mese fa dichiarava in un articolo alla stampa locale le seguenti parole: “non interessa tanto chi saranno i proprietari ma interessa che abbiano un piano industriale volto al risanamento dell’azienda ed al rilancio del turismo del paese di San Carlo”. Ad oggi non intravediamo la realizzazione di nessuno di questi principi fondanti che avrebbero dovuto essere determinanti nella cessione ai nuovi acquirenti. Quello che si denota –afferma Mangiaracina- è una forte crisi e la volontà di mantenere il fermo produttivo. In realtà non comprendiamo le ragioni e sottolineando che l’acqua prodotta dalla SAN CARLO è un’acqua curativa, abbiamo fatto un piccolo sondaggio tra alcune farmacie e supermercati della città. L’acqua è ad oggi presente sugli scaffali dei supermercati ed il titolare di una notissima farmacia del centro storico ci ha spiegato che sarebbe disponibile, come tutti i suoi colleghi, a vendere l’acqua SAN CARCO. Ad oggi le farmacie della città sono costrette a vendere l’acqua AMOROSA di proprietà tedesca e quindi sarebbero propense a sostenere i lavoratori in difficoltà tornando a vendere l’acqua dell’impianto di San Carlo. E’ davvero preoccupante -conclude Mangiaracina- che a Massa non si riesca a trarre posti di lavoro e ricchezza collettiva da un bene del territorio. Chiediamo all’amministrazione ed alla proprietà di fare chiarezza sul futuro dell’impianto e invitiamo il Presidente della Regione Toscana, visto che il 10 di Ottobre ha comunicato agli operai della SAN CARLO la buona riuscita della vendita e la buona volontà d’intenti da parte dei nuovi acquirenti per una celere ripresa dell’attività, di intervenire al più presto al fine di evitare il tracollo finanziario di numerosi nuclei familiari e garantire loro un futuro migliore.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]
Quotidiano Apuano - vecchio sito