massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Marina di Carrara

Venerdì al Planetario si parla della Luna

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Questo venerdì 20 luglio, ore 21,15, in occasione del 49° anniversario del prima discesa umana sulla Luna, e in preparazione della serata della settimana successiva in cui avrà luogo la più grande eclisse lunare del secolo, l'incontro  presso il Planetario comunale "A. Masani" di Marina di Carrara, sarà dedicato a: "La Luna: origine e caratteristiche". Del nostro satellite verranno presentate sia le diverse teorie sul come e quando si sia formata, che una breve storia della sua evoluzione. Quest'ultima è stata molto più rapida di quella terrestre ed è da tempo pressoché esauritasi, al contrario di quanto accade invece alla superficie del nostro pianeta che è tuttora in lento ma costante divenire. Per passare poi in rassegna le principali caratteristiche superficiali della Luna stessa, a partire da stupende foto di soci GAM o foto recenti di una sonda che ha effettuato la più dettagliata fotografia dell'intera superficie lunare (allo scopo di prepararne una nuova cartografia lunare ad altissima risoluzione ad uso delle previste future missioni che installeranno basi abitate sul nostro satellite). In alcune di queste immagini compaiono anche le strutture di base dei LEM, le bandiere e gli strumenti scientifici lasciati dagli astronauti delle 6 missioni Apollo scese sulla superficie lunare, nonché le tracce delle orme stesse dagli astronauti durante i loro movimenti (ponendo così fine, si spera, alle teorie del "complotto" di chi si ostina tuttora a sostenere che gli americani non sono mai andati sulla Luna...).
 

 

Un'occasione quindi per districarsi un po’ fra la nomenclatura lunare (le cui basi, tanto per cambiare, si devono ad un astronomo italiano, il padre gesuita Giovanbattista Riccioli a metà 1600); e per cercare di capire la natura dei crateri lunari, la differenza fra "terre" e "mari", fra crateri primari e secondari ecc.
 

 

L'incontro, come consueto, proseguirà poi con il riconoscimento delle costellazioni sotto la cupola del planetario e, meteo permettendo, nel cielo reale; con la possibilità, in questo caso, di osservare al telescopio, oltre alla Luna stessa, anche Saturno, Giove, Venere e Marte e alcuni degli oggetti astronomici più belli che ornano il cielo di questo periodo.

 

 

Come dicevamo il venerdì successivo (27 luglio) il planetario sarà aperto anche per la notte più ricca di eventi astronomici dell'anno. Oltre a due passaggi della Stazione Spaziale, a due Iridum flares (bagliori brevi ma intensi prodotti da un tipo particolare di satelliti), a 3 sciami meteorici presenti in cielo, e alla possibilità di vedere in una stessa serata i pianeti Venere, Giove, Saturno, Marte e Nettuno, avremo infatti occasione di osservare la più lunga eclisse totale di Luna di questo secolo, per giunta mentre la stessa Luna rossa (in eclisse) e il pianeta rosso (Marte) si troveranno particolarmente vicini, apparentemente, nel cielo. Per poter osservare l'intero fenomeno (il cui inizio potrà risultare impedito in altre località della provincia dalle nostre montagne o dagli edifici) il GAM realizzerà tre postazioni pubbliche di osservazione: oltre a quella del planetario di Marina di Carrara, esperti GAM con telescopi saran presenti in piazza Bad Kissingen a Marina di Massa e a Zum Zeri (quest'ultima iniziativa è a numero chiuso, organizzata dall'associazione Farfalle in cammino di Pontremoli: 3488097918) dalle 20,45 alle 00,45. Con una fase iniziale e finale di parzialità, della durata di circa 45 minuti ciascuna,l'eclissi totale di Luna comincerà alle 21.30 italiane e durerà ben 103 minuti.

 

Ricordiamo che il planetario comunale è ubicato in via Bassagrande, in uno dei locali della scuola elementare del Paradiso, di fronte all'area della chiesa della SS. Annunziata. Data la capienza limitata dei locali, si suggerisce la segnalazione della propria partecipazione, via sms o telefono al 333/1731533, o tramite mail a planetario@comune.carrara.ms.it

 

Nell'immagine (ingrandibile con un click): uno dei più piccoli mari della Luna, il Mare Humorum, coi crateri che lo circondano. Questi risultano deturpati nelle drammatiche, violente fasi della sua formazione, causata dall' impatto di un grosso meteorite sulla ancor "giovane" superficie lunare (foto Paolo Lazzarotti - GAM)

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionemassacarrara@ilsitodimassacarrara.it
Quotidiano Apuano - vecchio sito