massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Massa

La coalizione per Volpi Sindaco: "Persiani punta a stoppare Regolamento Urbanistico, Piano Periferie e Bonifiche"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

“Le destre e il loro candidato hanno una sola parola d'ordine: quella di un presunto cambiamento ma il conto lo vogliono far pagare alla città rimettendo le lancette indietro su progetti e stanziamenti che, al di là dei colori politici, servono a Massa” così la coalizione delle sette liste che sostengono Alessandro Volpi lanciano l'allarme sulle intenzioni del candidato delle destre. “A più riprese, sia nei suoi comizi che nei pochi confronti televisivi, il candidato di Lega e destre ha tenuto a sottolineare come il suo progetto preveda di rimettere mano a decisioni già avviate dal Comune, prima fra tutte il Regolamento Urbanistico. Uno strumento che la città, le famiglie, le organizzazioni dei lavoratori e le varie associazioni di imprese attendevano da parecchio tempo. Oggi il risultato è che dopo 40 anni Massa ha il proprio Regolamento Urbanistico che, dopo il passaggio in Regione che ha 60 giorni di tempo, entrerà in vigore fra fine settembre e ottobre. Vuol dire che dopo ora ad esempio le famiglie possono frazionare le unità immobiliari e chi ha bisogno di ampliare la casa, di accorpare alla casa magazzini o casotti presenti sul suo lotto, e ha le distanze necessarie da strade e confini, lo può fare. E per gli imprenditori turistici saranno possibili per gli alberghi ampliamenti e sostituzione edilizia con incrementi fino al 50% e la possibilità di realizzare piscine, serre, padiglioni coperti per la ristorazione e lo svago e migliorie tecnologiche come l’ascensore e nuovi alberghi sono previsti a Ronchi-Poveromo per almeno 150 posti letto. E poi c'è il recupero delle ex Colonie perché senza il RU non potevano nemmeno cambiare la loro destinazione di “colonia”. Ora potranno essere riqualificate e recuperate per realizzare oltre 400 posti letto alberghieri e servizi ludici e sportivi a servizio delle attività ricettive , attività commerciali e direzionali e residenze di qualità. E assieme a questo ci sarà un nuovo viale a mare con piste ciclo-pedonali e pinete, mentre nello stesso tempo sia gli stabilimenti balneari sia i campeggi potranno riqualificarsi. Massa cioè ha adesso un vero strumento per migliorare e aumentare la propria offerta turistica e quindi l'occupazione. Perché allora il candidato delle destre vuol far saltare tutto, perché vuole cancellare il lavoro fatto dal Comune in questi anni? Perché vuole costringere famiglie e imprese ad aspettare ancora? Davvero la furia polemica può portare a far danno a una intera città? E' per questo che invitiamo il candidato delle destre a dire un chiaro sì al Regolamento Urbanistico invitando i suoi rappresentanti in Regione a non far saltare tutto. Lo stesso vale per il Piano Periferie. Si tratta di 14 milioni di interventi per cui stanno partendo le gare d'appalto e che invece il candidato delle destre vuole rivedere completamente ben sapendo che nello stesso istante in cui rimetterà in discussione col governo questo progetto tutti quei soldi saranno dirottati altrove e che la città dovrà rinunciare al risanamento e alla riqualificazione del quartiere Quercioli-Pioggi-LargoViale Roma dove saranno realizzate nuove case popolari, nuovi parchi. nuove scuole, nuove strade, rotatorie, marciapiedi e piste ciclabili. A volte la furia annebbia la vista ma qui siamo davanti a un palese caso di sadismo contro un quartiere e le sue famiglie. Perché il candidato delle destre vuole togliergli questo pezzo di futuro? Davvero la voglia di scontro può spingerlo fino a questo punto? Ci ripensi non faccia danno alla città. E la smetta, per favore, anche di rimettere in discussione il Piano Bonifiche. Massa oggi dispone di 22,5 milioni per risanare la sua zona industriale e per gli interventi a Alteta e davanti alla Colonia Motta. Sono risorse che servono a tutti i massesi perché solo bonificando possiamo rendere le aree appetibili per chi vuole costituire un' impresa e per chi ha investimenti da fare sul nostro territorio creando nuovi posti di lavoro. Davvero, caro candidato delle destre, lei vuole rinunciare a questi progetti? Ci pensi bene, non provochi danni irrecuperabili sulla pelle e soprattutto sul futuro di Massa e dei massesi”.

 

 

La coalizione per Volpi Sindaco

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionemassacarrara@ilsitodimassacarrara.it
Quotidiano Apuano - vecchio sito