massacarrara
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Massa

Gestione risorse idriche: comunicato stampa del Comitato "Acqua alla gola"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Buona sera sono Baldi Alfonso del comitato "Acqua alla gola", con la presente comunico alle vostre redazioni che tra ieri e oggi sono state segnalate a Gaia varie perdite due delle quali da me stesso. La prima perdita che ho segnalato dopo qualche giorno che si presentava acqua sulla strada in via cocombola a romagnano inizio strada è questa della foto, il tecnico intervenuto mi ha detto di non trovarla forse cercava la strada in mezzo a un fiume , poi mi ha detto che sicuramente è una perdita minima e perciò sarebbero intervenuti in un secondo momento. La seconda perdita invece l ‘ho segnalata in via Casone a Strettoia di Pietrasanta la risposta dei tecnici è stata che lo sapevano già e sarebbero intervenuti entro 1 o 2 giorni.
 

 

Allora io chiedo una società che ha 46% di dispersione idrica e il 50 % nel comune di Massa non dovrebbe essere celere negli interventi? A questa velocità di perdite quanti metri cubi di Acqua vengono sprecati ? E quanto costano questi mc alla comunità ? La perdita in via Casone a Strettoia si verifica da un tombino posto in mezzo ad una curva abbastanza pericolosa, calcolando che per quella strada passano parecchie moto e biciclette riparare al più presto una perdita è pensare anche alla sicurezza delle persone, se cade qualcuno poi diamo la colpa ad una piccola perdita? Ricordiamo che a Fosdinovo hanno problemi di siccità e la causa principale è la dispersione idrica , molto probabilmente anche loro prima avevano delle perdite insignificanti. Proprio stamani mi sono stati segnalati dei casi di diminuzione di flusso di acqua in alcune fasce orarie per alcune zone di marina di carrara ( via bassagrande , Via terzana e altre strade limitrofe) con pressione insufficiente per far funzionare pure le caldaie , siamo d’accordo che con il cado la doccia si può fare pure fredda , ma le caldaie senza pressione si rompono , e pensare che Gaia sta discutendo un ulteriore aumento del 5% , senza considerare che per statuto dovrebbe fornire un servizio eccellente. Il comitato è pronto a scendere in piazza contro questi aumenti e contro i disservizi a presto un assemblea pubblica a Marina di Massa.
 

 

In questi giorni la Assessora Fratoni doveva presentare in regione la relazione per il gestore unico toscano che dovrebbe essere una SPA in house cioè una gaia toscana. Stanno cercando di far passare questa manovra come la rivoluzione della ripubblicizzazione delle acque e invece non è altro che un nuovo specchietto per allodole per formare un ennesimo carrozzone centralizzato sotto il controllo della regione. Formare un unica società toscana House significa avere dell’acqua un governo centrale che con il nuovo regolamento delle house potrà poi far intervenire il privato quando vuole. In secondo luogo il nuovo regolamento delle house toglie le stesse dal controllo della corte dei conti, pertanto chi controllerà poi la correttezza dello stato economico delle stesse’ ? loro dicono AIT perciò la regione stessa.
 

 

A riprova che il progetto non è altro che il dare in mano al privato la rete idrica e non solo anche le fonti è il paragrafo 4 della relazione x che parla di puntare al mercato azionario per reperire risorse , cioè mettere in borsa il sistema idrico toscano. E' si vero che in una house per restare tale deve avere la maggioranza delle azioni, ma cosa potrà contare una società di con il 51 % delle azioni suddiviso tra 276 comuni contro il 49 % in mano a una sola società?
 

 

Non vogliamo inoltre immaginare cosa accadrebbe alle dispersioni della rete se già ora delle società con territori tra virgolette ridotti non riescono a gestirei vari guasti , avremo il caos totale visto il fallimento delle grandi unificazioni ASL e Rifiuti. Chi sarà chiamato a rispondere alle telefonate, e da dove dovrà arrivare la ditta di riparazione? Ai posteri l ‘ardua sentenza, noi invece crediamo che tutto questo vada fermato al più presto e facciamo di nuovo appello ai sindaci che pensino alla sicurezza delle nostre fonti per garantire un futuro anche ai loro figli e nipoti.

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionemassacarrara@ilsitodimassacarrara.it
Quotidiano Apuano - vecchio sito